Medicina Tradizionale Cinese M.T.C. 

  Shiatsu Yù Zhòu Un viaggio dentro il nostro corpo 指圧   di Susanna Rizzioli

 

La Medicina Tradizionale Cinese abbreviato in MTC abbraccia migliaia di anni ed è conservata negli antichi scritti. Nell’ antica letteratura medico cinese  il Nei Ching, Canone della Medicina interna, che in Cina è considerato il  testo medico più influente. E’ una conversazione tra l’imperatore giallo Huang Ti e il suo medico consigliere Chi  Po. I meridiani vengono associati  ai membri del governo  dove vengono descritti con similitudini  per fare  comprendere  il ruolo di ciascun meridiano.  P   (polmone) primo ministro, IC (intestino crasso) ufficiale di trasmissione, MP e S (milza/pancreas e stomaco) ufficiali che controllano i depositi di grano, C (cuore) sovrano degli organi da cui origina la consapevolezza, IT (intestino tenue) ministro incaricato del tesoro, R (reni) ministri forti e competenti, V (vescica urinaria) governatore di uno stato, MC  (mastro del cuore) ufficiale di palazzo che dona gioia, TF (triplice focolare) ufficiale incaricato delle opere idrauliche, F (fegato) generale dell’esercito, VB (vescica biliare) ufficiale imparziale che prende decisioni.

Questa breve descrizione ci serve a comprendere che i 12 membri del governo dovrebbero  aiutarsi  l’un  l’altro per creare armonia. Questo serve a descrivere l’uomo come un microcosmo che riflette il macrocosmo. Questa è rimasta la teoria medico cinese attuale dominante. Le sue radici si connettono con il Taoismo. Il suo studio approfondito  serve soprattutto come base ai medici agopuntori  per l’erboristeria, la moxibustione e la  dieta.

Nello studio dello Shiatsu è importante conoscerne le basi principali  per arricchirne la pratica. Sono convinta che la teoria da sola lascia lo spazio che trova, dunque è importante mettere sempre in pratica tutto quello che si studia, per poi verificarne gli effetti.

Solo così penso, può essere  utile tutto quello che si studia, perché si è verificato e scoperto, tutto diventa arricchente per noi e per gli altri.

Yin e Yang sono principi universali dell’antica filosofia cinese  la quale considera l’individuo una concentrazione di energia, si afferma che l’uomo contiene in se il principio del cielo e il principio della terra, noi stiamo in mezzo alle due forze.

Sono due forze diametralmente opposte, 2 movimenti, 2 tendenze, 2 aspetti.  Tutta la vita è composta d’aspetti materiali e immateriali.

Sono Yang 6 organi e 6 meridiani, sono Yin 6 organi e 6 meridiani. L’organo Yang ha la sua energia nel meridiano Yin, viceversa l’organo Yin nel meridiano Yang ….

Queste due forze/movimenti sono una la continuazione dell’altra e sono sempre entrambi presenti in ogni manifestazione.

Le caratteristiche  Yang e Yin si possono trovare in ogni aspetto sia nel carattere che nella fisicità della persona e si riteneva che dalla loro combinazione dipendesse il destino di tutte le cose…

Secondo la Medicina Tradizionale Cinese i sintomi e poi la malattia sono dovuti a uno squilibrio tra queste due energie. La terapia dunque non consiste nel togliere i sintomi ma bensì andare a vedere dove nascono riequilibrando tutta l’energia del corpo.

Credo che togliere i sintomi apparentemente si può dare beneficio, però, se non si va a vedere l’ origine cioè dove nascono questi sintomi poi si ripresenteranno sotto altre forme creando malattia. Questo lavoro può sembrare più lungo però poi il beneficio che rimane sarà stabile.